top of page
  • eventi2012

Come mettersi davanti ad uno specchio!



Ecco i miei appunti di un bellissimo meeting tra alcuni #founder e #business angel professionisti del mondo #foodtech#foodtouch


La raccolta fondi è difficile, soprattutto se stai gestendo una startup in fase iniziale (early-stage) , motivo per cui gli advisor pongono così tanta enfasi sulla ricerca di investitori in fase iniziale, noti come #businessangel. Ma cosa succede se il tuo angelo si rivela essere il diavolo sotto mentite spoglie?


È stata l’occasione di condividere belle e brutte esperienze.

Non è stato facile riconoscere i miei punti deboli, ma sarà l’occasione per migliorare e cogliere nuovi obiettivi.


Per riconoscere un angel investor occorre guardare principamente al suo track record.

Sono quelli che offrono una guida quando è necessario e aspettano pazientemente i risultati; i migliori hanno già i loro exit.


In effetti non solo iniettano capitale di avviamento nel business, ma portano anche la loro competenza, conoscenza, network, esperienza e abilità al tavolo delle trattative, mentorship per aiutare il nuovo imprenditore a far crescere la sua startup. Di solito, i BA si aspettano un ritorno sull'investimento nell'arco di 3-8 anni.



Non è facile riconoscere un business angel dal suo collega devil. Un BA professionista e valido lo riconosci da alcuni tratti della sua personalitá:


- Ci mette la faccia

- È sempre a disposizione

- Disponibile alla mentorship

- Per nulla frettoloso e pressapochista negli aspetti formali e legali, anzi pignolo e preciso.

- È molto attento alla valutazione.

- Chiede assicurazioni sui round successivi e verifica le valutazioni passo passo, concordando la strategia

- Porta competenze e non opinioni

- Un buon business angel è collegiale, cioè non vede l'ora di lavorare in un ambiente di lavoro cooperativo insieme ad altri dipendenti.

- Pronti all’azione e al supporto

- Non ti fanno spendere soldi, anzi.


Non sono rare le brutte esperienze, spesso il founder preso dalla fretta e dalle operation non riesce ad essere obiettivo ma non sa che portarsi a bordo un BD è l’inizio della fine.


In bocca al lupo!




Foto Michelangelo Pistoletto 1978


Comments


bottom of page