• eventi2012

Questa non è una recensione


Ho visto The Playlist su Netflix

La storia di Spotify e del suo fondatore Daniel Ek, in una serie prodotta in Svezia, patria della piattaforma di streaming.



Spotify ha lentamente rivoluzionato il modo in cui fruiamo della musica in streaming e, conseguentemente, l’intero modo in cui la musica stessa viene prodotta e commercializzata.


Non sono un esperto nè di cinema nè di serie tv, peró ho apprezzato la storia e la ricostruzione, ovviamente romanzata e romanticizzata.


D’altronde nulla come un film nel momento giusto può accendere quella scintilla che rivoluzionerà la startup e puó ispirare te e il tuo team. Dicono che sia la magia del cinema!


Se cercate qualche ispirazione per la vostra startup guardate:


THE WOLF OF WALL STREET

THE FOUNDER

LA GRANDE SCOMMESSA

DENTRO LA MENTE DI BILL GATES

HALT AND CATCH FIRE

LO STAGISTA INASPETTATO

THE SOCIAL NETWORK

CROCODILE IN THE YANGTZE (la storia di Alibaba)

JOBS

SILICON VALLEY

MAD MEN


Ognuno di questi mette in evidenza un aspetto che rivela quanto spesso sottovalutiamo le opportunità che abbiamo a disposizione.


Nel caso di The Playlist mi ha colpito che uno degli episodi è dedicato alla figura dell’avvocato!


Spesso nelle startup le questioni legali si sottovalutano o peggio si rimandano.


Invece diventano essenziali e veri vantaggi competitivi come per Airbnb e Uber; altre volte portano dritte al fallimento oltre che poter procurare al founder risvolti penali.


Occupandomi di food & beverage non sono assolutamente da sottovalutare.


I pericoli sono ovunque ma una volta risolti il business vola e quell’aspetto legale risolto diventa il driver di sviluppo principale della startup come nel caso di The Playlist



Nel nostro ecosistema da alcuni anni è diventato essenziale e strategico la scelta dei nostri legali. Prima con Andrea Ninni e poi ampliando a SZA Studio Legale.


Paolo Marra , Stefano Bombelli e Giacomo Mazzoleni non solo proteggono la nostra mission, ma aiutano e partecipano alla vision che in definitiva alimenta il nostro modello di business.


Non c’è un passaggio che affronto se non ho vicino uno dei miei magnifici 4, ognuno con la sua specificità, con la sua umanità ma tutti con una grande professionalità.


Sceglieteli con cura, coinvolgeteli fino dall’inizio e scoprirete che sono essenziali quanto la vostra bellissima idea!


Se non credete a me, chiedetelo a Daniel Ek ;-)


Buona visione