top of page
  • eventi2012

Se sei, non occorre inventarti!

Reputazione Online nell’Era dell’IA: opportunità e pericoli


Alla fine del corso ci hanno fatto fare un esercizio, ricercando con chat gpt il nostro profilo.

Ho visto sudare freddo un sacco di corsisti.


Io ho voluto pubblicare la mia registrazione fuori da ogni eventuale imbarazzo.

Ovviamente non c’è, sono una persona per bene, non coinvolto in fatti di cronaca o articoli denigratori.

A qualcuno del corso si. Capita.


Cosa fare?

Nascondersi non serve.

Tanto è quello che probabilmente stanno facendo molti dei nostri partner presenti e futuri.


Nell’era dell’intelligenza artificiale (IA), la reputazione online è diventata più importante che mai.


Con le persone e le aziende che si affidano alla tecnologia per formare opinioni su individui, prodotti e servizi, è essenziale comprendere i rischi e le sfide che ciò comporta.


Sfide dell’IA per la Reputazione Online.


La prima è la disinformazione e fake news che L’IA può contribuire alla diffusione rapida di informazioni false o fuorvianti, con il rischio di danneggiare la reputazione di persone e aziende.


Le tecnologie avanzate possono creare contenuti falsi, ingannevoli e difficili da rilevare, mettendo a rischio la fiducia e la credibilità.


Gestire la reputazione online propria e della azienda

per mitigare questi rischi, è fondamentale.

Oggi i dati analizzati dalla AI sono enormi. Prima la reputazione on line si formulava leggendo la prima o la seconda pagina di Google.


È importante che i creatori di IA considerino la trasparenza e l’etica nella progettazione dei loro algoritmi. Ciò può aiutare a ridurre il rischio di abuso e manipolazione, garantendo che la reputazione online sia protetta.


Con il crescente impatto dell’IA sulla reputazione online, è essenziale essere proattivi e responsabili per mantenere la fiducia e la credibilità.


Sono curioso!

Se avevi già fatto questa prova?

Se senti il problema e come pensi di affrontarlo?

Post recenti

Mostra tutti

Il mio socio Giovanni!

Sai chi è quello nella foto con me? È Giovanni Minelli il produttore di Parmigiano Malandrone 1477 raccontato dal Gambero Rosso recentemente in un articolo che facilmente troverete in rete. È lui che

1 Comment


sandro
Apr 26

Avevo intuito l’importanza di creare contenuti per aumentare il vissuto affinché la IA trovi materiale vero e diminuisca il rischio che con poche informazioni si crei un risultato poco aderente alla realtà, tuttavia ora che poni l’attenzione sul tema (grazie!) direi che dovremo capirlo meglio e studiarlo. A proposito, dove si fa il corso?😁

Like
bottom of page